CLICCA QUI per iscriverti alla nostra LISTA CONTATTI
Potrai così ricevere, senza altri impegni, comunicazioni quindicinali,
con Originali Materiali di Studio, nonché tempestivi Aggiornamenti
sulle date dei nostri: Laboratori, Seminari, Progetti ed Iniziative

da vari autori


SOTTO UN UNICO CIELO
Estratti da vari autori

"Con questa nuova forma di Costellazioni Familiari,
ho potuto mostrare cosa significa entrare in una dimensione spirituale.
I Movimenti dello Spirito, che qui si manifestano, seguono altre regole e noi,
in sintonia con loro, impariamo a percepire e a muoverci in un modo nuovo."
(B.Hellinger)

"…conoscerete la verità e la verità vi farà liberi."
(Gv 8:32)

"Ti dirò una cosa riguardo alla felicità.
La felicità viene vissuta come pericolosa, perché rende soli.
Invece con il problema e con l'infelicità, si è in compagnia.
Il problema e l'infelicità sono connessi ad una sensazione di
innocenza e di fedeltà.
La soluzione e la felicità invece, sono connesse ad una sensazione di
tradimento e di colpa.
Perciò la felicità e la soluzione sono solo possibili se si affronta questa "colpa".
Non che la "colpa" sia ragionevole, eppure viene vissuta come tale.
Per questo il passaggio dal problema alla soluzione è così difficile.
(tratto da "Ordini dell'amore" di B.Hellinger)

"Dovremmo iniziare a considerare la possibilità di occuparci delle soluzioni,
ma preferiamo occuparci dei problemi.
Così non c'è via d'uscita."
(Giovanni M. Quinti - da una conferenza a Milano, 2002)

"Un giovane vuole finalmente sapere.
Balza in sella alla sua bicicletta, va in aperta campagna e scopre,
al di là dei soliti percorsi,
un nuovo sentiero.
Qui non ci sono segnali e così fa affidamento su ciò che vede con i suoi occhi
e può misurare con il suo passo.
E' spinto dalla gioia di esplorare, e ciò che prima era solo un presentimento, diventa ora
consapevolezza.
Ad un certo punto, però, il sentiero termina ad un fiume; così egli scende dalla bicicletta.
Sa che, se vuole continuare, deve lasciare riva tutto ciò che ha.
Perderà allora il contatto con la terra ferma; verrà portato e spinto da una forza
più potente di lui e dovrà affidarsi ad essa. Perciò diventa titubante e si ritira.
Tornando a casa, si rende conto di comprendere molto poco di ciò che serve per proseguire
e che gli è anche molto difficile comunicarlo agli altri.
Troppo spesso si è trovato nella situazione di quell'uomo che, vedendo un altro ciclista con
un parafango che sbatte, lo rincorre gridandogli:
"Ehi tu, il tuo parafango sbatte!"
"Cosa?"
"Il tuo parafango sbatte!"
"Non ti capisco!"grida l'altro di rimando
"Il mio parafango sbatte!"

"Qui c'è qualcosa che non va" pensa il giovane. Quindi frena e torna indietro.
Poco tempo dopo chiede ad un vecchio insegnante:
"Come fai ad aiutare gli altri? Spesso vengono da te persone che ti chiedono consigli
su questioni di cui non sai più di tanto. Eppure, dopo stanno meglio"

L'insegnante gli risponde:
"Non dipende dal sapere, se uno si ferma per strada e non vuole più andare avanti.
Cerca infatti sicurezza dov'è richiesto coraggio; libertà dove ciò che è giusto non
gli lascia più scelta. E così gira in tondo.
Il maestro invece non si lascia ingannare dal pretesto e dall'apparenza.

Cerca il centro, dove aspetta raccolto che una parola efficace lo raggiunga
- come uno che tende le vele aspettando il vento.
Quando poi qualcuno viene da lui, trova egli stesso dove deve andare, e la risposta vale per entrambi.
Entrambi allora ascoltano."

E aggiunge:
"Al centro si è in sintonia".
(tratto da "Ordini dell'amore"di B.Hellinger)

Riconciliatevi con voi stessi.
Riconciliarvi con vostra madre, dentro voi stessi, significa riconciliarvi con voi stessi.
Riconciliarvi con vostro padre significa riconciliarvi con voi stessi.
Riconciliarvi con vostro figlio, con vostra figlia, è riconciliarvi con voi stessi.
Riconciliarvi con il vostro partner è riconciliarvi con voi stessi.
Vi prego, guardate in profondità e comprendete questo; non è difficile da capire.
Riconciliatevi per il bene del mondo intero, per amor mio, per amore del Budda,
per amore di tutti gli esseri viventi; perché la vostra pace, la vostra serenità,
sono di importanza cruciale per tutti noi.
(Thich Nhat Hanh)

E' assurdo, dice la ragione
E' quel che è, dice l'amore
E' infelicità, dice il calcolo
Non altro che dolore, dice la paura
E' vano, dice il giudizio
E' quel che è, dice l'amore
E' ridicolo, dice l'orgoglio
E' avventato, dice la prudenza
E' impossibile, dice l'esperienza
E' quel che è, dice l'amore

La cosa più importante è che dietro ad ogni comportamento,
per quanto strano possa sembrare, agisce l'amore.
Anche dietro i sintomi che uno ha, è sempre l'amore che agisce.
Per questo è decisivo che nel lavoro si trovi il punto incui l'amore si raccoglie.
Allora si è alla radice e qui si trova la via che porta alla soluzione.
Poiché alla soluzione si giunge sempre attraverso l'amore.
(Bert Hellinger)

Ciò che cogliamo osservando le cose, è soltanto una parte delle cose.
Ciò che fluisce nel nostro spirito, quando si pone di fronte alle cose, ne è l'altra parte.
(Rudolf Steiner)

 

Informativa sull'utilizzo dei cookie

a cura di R&P Informatica Graphic - copyright © 2005 Emmanuele